imprenditoria giovanile

2X1000 ai partiti politici: lista degli ammessi ai benefici.

Posted by on mar 19, 2015 in aziende, imprenditoria giovanile, privati, Slider | 0 comments

Pronto l’elenco dei partiti politici cui è possibile destinare volontariamente il due per mille della propria Irpef relativa ai redditi 2014. La scelta del contribuente, a favore di uno solo dei possibili destinatari, avverrà apponendo sulla scheda la propria firma in corrispondenza della formazione che intende sostenere. La scelta, esercitabile a favore di un unico partito politico, potrà essere effettuata utilizzando la scheda contenuta nei modelli di dichiarazione dei redditi 730 e Unico Persone fisiche 2015, disponibile in formato elettronico sul sito dell’Agenzia delle...

Read More

Ritorna il regime dei minimi al 5% per tutto il 2015, bloccato aumento INPS Gestione separata.

Posted by on feb 18, 2015 in aziende, imprenditoria giovanile, Slider | 0 comments

Stop all’aumento dei contributi per le partite Iva senza cassa. E ritorno, in parte, al regime dei minimi pre legge di Stabilità 2015. Nel primo caso l’aliquota contributiva resta per i lavoratori iscritti alla gestione separata Inps del 27% anche per il 2015, e l’aumento sarà graduale del 28% per il 2016 e del 29% per il 2017. Le novità per il regime dei minimi è la possibilità per le piccole partite Iva di continuare ad avvalersi del meccanismo agevolato previsto dal dl n. 98/2011. Chi ha un fatturato fino a 30 mila euro annui potrà quindi scegliere se utilizzare il nuovo...

Read More

Gestione Separata INPS: dal 2015 l’ennesima batosta per i professionisti.

Posted by on gen 26, 2015 in aziende, imprenditoria giovanile, Slider | 0 comments

Dopo l’auto goal del nuovo regime forfettario, la Legge di Stabilità ha confermato l’aumento delle aliquote contributive per i lavoratori che  appartengono alla Gestione Separata INPS costretti a versare il 30,72%, un aumento di 3 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Confermando così la suddetta gestione come la più cara in termini di costi contributivi, in quanto meno elevato l’aumento delle aliquote per i lavoratori che rientrano nella gestione artigiani e commercianti, che verseranno, rispettivamente, il 22,29 e il 22,74% e se iscritti al regime dei minimi...

Read More

Nuovo regime forfettario: come funziona.

Posted by on gen 13, 2015 in aziende, imprenditoria giovanile, privati, Slider | 0 comments

Conosciamo ora nel dettaglio ciò che la legge di stabilità ha apportato in merito ai regimi fiscali agevolati, eliminando di fatto ogni regime fiscale agevolato esistente fino al 31/12/2014 sostituendoli con il nuovo “regime forfettario”. La Legge di Stabilità ha cambiato il regime agevolato per le “piccole” partite IVA. Pertanto dal 2015 mini-imprese e professionisti devono fare i conti con un nuovo regime che vede un’imposta sostitutiva più alta (15% contro il 5% del precedente regime dei minimi) e con soglie di ricavi variabili a seconda...

Read More

Ultimi giorni di vita per il regime dei minimi.

Posted by on dic 12, 2014 in imprenditoria giovanile, Slider | 0 comments

Dal 1.01.2015 il regime di favore per piccole imprese e professionisti lascerà definitivamente la scena per far posto al nuovo regime forfettario previsto dalla legge di Stabilità per il 2015. Partendo proprio da questo presupposto è tuttavia possibile fare qualche ulteriore riflessione. Se è vero che dal 1.01.2015 il nuovo regime sostituirà tutti gli attuali regimi agevolati è comunque previsto che i contribuenti minimi in attività al 31.12.2014 potranno continuare ad usufruire del regime di vantaggio fino all’esaurimento del quinquennio o al raggiungimento del 35° anno di...

Read More

Calcolo TASI: che Dio ce la mandi buona!

Posted by on ott 7, 2014 in aziende, economia italiana, imprenditoria giovanile, privati | 0 comments

E’ imminente la scadenza per il pagamento dell’acconto TASI del 16 Ottobre prossimo. Migliaia e migliaia di atti e regole stanno letteralmente facendo impazzire commercialisti e contribuenti, impegnati nella serie di complicatissimi calcoli. Sulle tasse sulla casa «abbiamo il dovere di chiedere scusa a tutti gli italiani per la confusione che si è creata». Il mea culpa arriva ai microfoni di Focus 24, la rubrica della web tv del Sole 24 Ore, da Antonio D’Alì, senatore del Nuovo Centrodestra e componente della commissione Bilancio. E il sottosegretario...

Read More